Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Impresa e sviluppo

 

Vai al sito Cultura e società

 

Vai al sito Natura e ambiente

 

Vai al sito Turismo e tempo libero

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

Tuscia Romana online

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Notizie, articoli e commenti - formato testi doc ed immagini jpg - proposti a notiziario@tusciaromana.info

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Febbraio 2011

 

- 2009 

- 2010  

- 2011

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

Bracciano, Roma, sabato 5 febbraio 2011

 

 

S P E C I A L E    “U  R  B  A  N  I  S  T  I  C  A”

 

 

Bracciano

- I Cittadini denunciano presunti abusi, 

il Comune denuncia la RAI ed i Cittadini intervistati

e viene annunciato ad hoc un confronto pubblico sullo sviluppo urbanistico

... mentre il paesaggio continua ad essere scempiato:

ai confini della Democrazia? 

Oltre!

 

Fonti:

Ufficio Stampa Associazione "Salviamo Bracciano",

Associazione "Borgo Medioevale" e 

Comitato "Centro Storico"
Ufficio Stampa Comune di Bracciano

 

Su segnalazione di Iris Novello

 

 

 

 

 

 

 

I cantieri di Via Prato Giardino, Bracciano, a pochi passi dal Cimitero e... addio bel lago nostro!

 

(Foto © Iris Novello)

 

 


Il Comune di Bracciano ha avviato una causa civile contro RAI News, il TG1 e contro tutti quei Cittadini che protestano a mezzo stampa per la cementificazione selvaggia di una delle zone più belle d’Italia, sull’omonimo lago.


Ricordiamo che circa 140 persone tra Cittadini singoli e Associazioni Locali nei mesi scorsi avevano denunciato presunte illegalità per le quali la Procura sta indagando nei confronti di Amministratori, Assessori, Dirigenti e Funzionari Pubblici.

 

Recentemente sono stati emessi rinvii a giudizio, avvisi di garanzia, sono stati sequestrati cantieri edili ed eseguite perquisizioni sia negli Uffici del Comune sia presso le residenze di alcuni degli indagati e testimoni.


Il Sindaco, a capo di una Giunta di Centrosinistra, continua a negare l’evidenza che è sotto gli occhi di tutti, scaricando le responsabilità sulla precedente Giunta di Centrodestra, ora all’opposizione: questa, tuttavia, finora non ha assunto alcuna posizione e continua a serbare un silenzio che ai più comincia ad apparire a dir poco sospetto e a suggerire l’esistenza di una corresponsabilità, come minimo politica.


Per la lottizzazione La Lobbra, sono imputati contro la Pubblica Amministrazione (415 bis) il Sindaco Giuliano Sala, l’ex Vicesindaco Cavini, l’Assessore all’Urbanistica Capparella, il Segretario Generale Signore, il Responsabile dell’Edilizia Mariani, il Capo Area per l’Edilizia Di Matteo, la Responsabile dell’Ufficio Unico per l’Edilizia Signore, il Responsabile dei Servizi Interni Razzino.

La Procura ha messo i sigilli al cantiere di Via del Lago 12 e rifiuta di far dissequestrare quello di Prato Giardino.

 

 

I servizi e le inchieste RAI avevano focalizzato una serie di situazioni “anomale”, tra le quali anche altre lottizzazioni, tutte con destinazione residenziale o commerciale, e rimaste in gran parte vuote e invendute.

 

Ci si chiede:

 

perché si continua a costruire?

 

(Continua)