Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da qui gli Etruschi... – Note di approfondimento storico

Capire il passato per vivere meglio il presente pensando al futuro

Chi siamo

Roma città etrusca, eccome!

Il materiale in questa pagina è redatto da Luciano Russo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'inascoltato monito della Tomba dei Saties a Vulci – Approfondimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'importanza degli affreschi della Tomba dei Saties a Vulci e delle tavolette bronzee di Lione

 

L'autentico genius loci

La continuità della tradizione religiosa etrusco-italico-romana

L'antica città di Vulci

La Tomba dei Saties

Gli affreschi

L'importanza degli affreschi della Tomba dei Saties a Vulci e delle tavolette bronzee di Lione

Il genocidio etrusco

 

Pagina di origine

 

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

L'importanza degli affreschi della Tomba dei Saties a Vulci e delle tavolette bronzee di Lione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Che Celio Vibenna, l'etrusco Caile Vìpinas, venga liberato da Mastarna, l'etrusco Macstrna, cioè il futuro sesto (o settimo) Re di Roma Servius Tullius, è un fatto storico ricordato da Tiberio Claudio Cesare Augusto Germanico della Gens Julia, meglio conosciuto semplicemente come "Claudio", quarto imperatore romano dal 41 al 54 dC.

 

A sua volta il discorso di Claudio, già indirettamente citato da Tacito, è oggi a noi anche direttamente noto attraverso le tavolette bronzee di Lione, la Lugdunum città natale di Claudio, in cui si specifica il nome originario di Servio Tullio appunto in quello "Mastarna"!

 

 

 

 

“[…]

 

Regnò su Roma Servio Tullio, secondo i nostri storici figlio della schiava Ocresia e secondo gli Etruschi servo ed amico fidato di Celio Vibenna nel suo destino.

 

 

Dopo svariate vicende abbandonò l’Etruria con parte dell’esercito di Caelio Vibenna occupando il colle poi da lui chiamato Celio a ricordo del suo signore-compagno.

 

In Etrusco si chiamava Mastarna, poi cambiò il suo nome [...] e divenne Re per il bene di tutti.”