Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da qui gli Etruschi... – Note di approfondimento storico

Capire il passato per vivere meglio il presente pensando al futuro

Chi siamo

Roma città etrusca, eccome!

Il materiale in questa pagina è redatto da Luciano Russo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'inascoltato monito della Tomba dei Saties a Vulci – Approfondimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'autentico genius loci (continua)

Lo "spirito" nell'antichità pre-cristiana (continua)

Lari, Mani, Numi e Penati

 

L'autentico genius loci

Lo "spirito" nell'antichità pre-cristiana

Lari, Mani, Numi e Penati

Il concetto di "genio"

Il genius dei nostri giorni

Il "genius loci"

Il genius loci oggi

La continuità della tradizione religiosa etrusco-italico-romana

L'antica città di Vulci

La Tomba dei Saties

Gli affreschi

L'importanza degli affreschi della Tomba dei Saties a Vulci e delle tavolette bronzee di Lione

 

Pagina di origine

 

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

L'autentico genius loci (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lo “spirito” nell'antichità pre-cristiana (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lari, Mani, Numi e Penati

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I "Lari", presumibilmente figli gemelli di Mercurio e Lara, la ninfa "che conosce e svela segreti", cui Giove per punizione taglia lingua, sono divinità romane dei luoghi che l'uomo "possiede" o "attraversa".

 

Vedi i vari Lares, in arcaico lases, quelli del culto privato, come i Domestici, Familiares e Privati, i custodi benevoli che vegliano sulle sorti della casa, il benessere e la prosperità della famiglia o il buon andamento delle attività del singolo.

 

Oppure i Rurales, custode dei terreni posseduti, e quelli del culto pubblico, come i Compitales dei crocevia - "punti critici" poi nel Medioevo associati anche per questo a "luoghi delle streghe" - o bivi di strade - "punti di decisione, di scelta".

 

Ovvero quelli Viales, delle terre attraversate quando si viaggia, oppure i Permarini, del mare e delle rotte solcati dai naviganti, e ancora i Patrii e i Praestites, della patria e dello Stato... - di sicuro quindi l'attribuire un "genio" a ciascun luogo è dovuta alla tarda assimilazione romana del "genio" con i Lari.

 

 

Il culto dei Lari sembra derivato dall'antica tradizione di seppellire i morti in casa, una naturale evoluzione  confermata dal fatto che i Lari non vengano mai rimossi, neppure quando la famiglia sia costretta a trasferirsi.

 

Ciascun Lar familiaris, lo spirito protettore o custode più diffuso, viene raffigurato con una statuetta umana in terracotta o cera di api dell'antenato, il cosiddetto sigillum - da signum, "segno" o "immagine" - da collocare in apposita nicchia o lararium nel cuore della casa, l'atrium, ed onorare con la luce di una fiammella, oppure con la forma di un cane da guardia, posta dell'ingresso dell'abitazione per difenderla da nemici ed intrusi.

 

Ed ecco che le figure tredimensionali o dipinte dei Lari vengono spesso accompagnate proprio dall'immagine del serpente, simbolo arcaico dei loro influssi benefici ed unite all'altro o gli altri spiriti, i Penates, gli antenati defunti protettori particolari del capofamiglia.

 

 

 

 

 

 

 

Lararium, Pompei, zona archeologica.