Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Impresa e sviluppo

 

Vai al sito Cultura e società

 

Vai al sito Natura e ambiente

 

Vai al sito Turismo e tempo libero

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

Tuscia Romana online

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Notizie, articoli e commenti - formato testi doc ed immagini jpg - proposti a notiziario@tusciaromana.info

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Agosto 2010

 

- 2009 

- 2010  

- 2011

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

Capranica, Viterbo, martedì 31 agosto 2010

 

“Che Peccato Ordinario

l’Ora senza Religione!”

 

di Doriana Goracci

 

 

 

 

 

 

 

 

Aurora Boreale (naturale?) sui fiordi della Norvegia.

 

(Foto di archivio)

 

 

 

Passeggiavo per un certo parco di Tuscania, magnifico, per certa costa di lago, Capodimonte: la gente era stravaccata, di domenica fine agosto.

 

Tribù di donne e uomini, in disordine sparso, all’ombra e al sole, giochi di carte di lettura di sonno di mangiate di castelli fatti con le mani e i sassi e le foglie, musica e ancora persone sole e accompagnate, orribili “favelle” che si incrociano…

 

Italia anche questa.

 

 

Mi sono detta quando hanno cominciato ad angosciarci con questa storia del Peccato così poco originale, con Adamo ed Eva e figli maschi che non si sa con chi hanno fatto figli…

 

“Ed eccoti arriva arriverà è arrivato il Messia”, con le Ere delle altre Tavole, e Pietro su Pietra, hanno eretto un tempio di Menzogne, tutti i Sacerdoti, tutti gli Imam, tutti i Rabbini tutti i Santoni… non ne salvo neanche uno di Gatto Mammone.

 

 

E sono fiumi di libri e diari e testamenti e segreti scritti rivelati.

 

Dell’Utri ce ne vorrebbe propinare uno, come i Papi che continuano a sventolare i Concilia, altri si oppongono con le Riforme, e le bramose di fare Messa, inseguono le Sacerdotesse del Tempio, e non sappiamo niente di cosa accadde Prima di quel dannatissimo Avanti Cristo: non me l’hanno insegnato nell’ora di Religione.
 


Chissà che vita “da cani” facevano, chissà quali guerre, chissà quale sporco amore ha mosso la Vita.

 

Ma davvero che un HAARP[*] vi sotterri tutti!

 

 

Uno studioso americano, Hosein Imran Sheikh, ha avuto la faccia tosta di sostenere in un video: “…Noi esseri umani abbiamo una malattia comune … dimenticare la storia…”.

 

Ma come hanno potuto farci tanto sceme e scemi?
 

 

Ovunque Proteggete la Grazia del vostro cuore, questi sono Terroristi…

Ne hanno sparate sparano e spareranno, di tutti i colori…

 

E ripenso al parco di Tuscania e alla spiaggia di Capodimonte…

 

Com’è andata la vacanza di fine estate agosto 2010?
 

(Continua)