Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Cultura e società

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Tuscia Romana

I musei del territorio

Il Museo Territoriale del Lavoro e dell'Industria della Tuscia Romana

Il materiale originale ed alcune immagini in queste pagine sono © o di proprietà di Luciano Russo: la Redazione ringrazia l'autore / il proprietario per averne autorizzato la riproduzione, la rielaborazione, l'adattamento e la pubblicazione nel portale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vigna di Valle Approfondimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Volare necesse est" (continua)

1670  – Francesco Lana Terzi, il concetto di “più leggero dell’aria”

 

"Volare necesse est"

Il mito di Icaro

1482 – Leonardo da Vinci, l’intuizione del genio

1670  – Francesco Lana Terzi, il concetto di “più leggero dell’aria”

1783 – Joseph-Michel e Jacques-Etienne Montgolfier, il pallone aerostatico

1891 – Otto Lilienthal, il volo “a vela”

1896 – Octave Chanute, l'“aero-plano”

1903 – Wilbur ed Orville Wright, il primo volo “a motore”

Il testimone passa a Roma

 

Pagina di origine  

L’Aeronautica Militare Italiana – Un'introduzione

"Un piccolo spazio  personale" di Luciano Russo

 

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

“Volare necesse est!” (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1670  – Francesco Lana Terzi

Il concetto di

“più leggero dell’aria”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Già Leonardo intuisce il potere ascensionale dell'aria calda e sia Benvenuto Cellini che Giorgio Vasari riferiscono di suoi esperimenti per far sollevare sottili vesciche riempite con il fiato, durante gli anni trascorsi a Roma. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una precisa illustrazione dell’aerovascello di Lana, tratta dalla sua pubblicazione.

 

 

 

 

 

 

 

Dopo Leonardo si ritorna al nulla di fatto, almeno fino a che il gesuita bresciano Padre Francesco Lana Terzi, professore di matematica a Ferrara, non presenta nel 1670 uno studio approfondito sul volo in pallone, in una pubblicazione dal titolo Prodromo: Overo, Saggio di alcune inventioni nuove premesso all'Arte maestra”.

 

 

Questo avviene più di un secolo prima della riuscita dimostrazione del pallone ad aria calda dei fratelli Montgolfier, anche se l’idea avanzata da Lana non è scientificamente corretta né praticamente realizzabile, dà nuovo impulso alla risoluzione della problematica del volo umano.

 

Partendo da precedenti studi sulla pressione atmosferica e sul vuoto, deduce che una navicella possa essere sollevata da 4 sfere di sottilissimo rame o di cuoio, da cui sia stata aspirata tutta l’aria, cioè sotto vuoto.

 

 

Lana è universalmente riconosciuto come il vero precursore teorico dei principi dell'aerostatica.