Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da qui gli Etruschi... – Note di approfondimento storico

Capire il passato per vivere meglio il presente pensando al futuro

Chi siamo

Roma città etrusca, eccome!

I Re di Roma, quasi la metà Etruschi

Il materiale in questa pagina è redatto da Luciano Russo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La prima età regia, Latini e Sabini dominano – Approfondimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il primo (e il secondo) Re di Roma – Romolo (e Tito Tazio (continua)

Assestamenti, consolidamento ed organizzazione (continua)

La co-regenza con il sabino Tito Tazio 

 

Il primo (e il secondo) Re di Roma Romolo (e Tito Tazio)

Assestamenti, consolidamento ed organizzazione

Il ratto delle "Sabine"

La co-regenza con il sabino Tito Tazio

Le Gentes Romane

Aria di guerra dentro e fuori le mura

Romolo viene eliminato

 

Pagina di origine

 

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

Il primo (e il secondo) Re di Roma – Romolo (e Tito Tazio) (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Assestamenti, consolidamento ed organizzazione (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La co-regenza con il sabino Tito Tazio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La guerra, di proposito scatenata dai Romani, finisce pragmaticamente con Tito Tazio, Re dei Sabini, a condividere il trono di Roma con Romolo.

 

Una popolazione Sabina si stabilisce quindi sul colle da loro poi chiamato Quirinale, da Curi, città di origine del Re e capitale dei Sabini, per questo poi chiamati "Quiriti".

 

 

Analizzando tutta questa prima vicenda iniziale della storia di Roma, si possono trarre interessanti deduzioni sugli aspetti di quella che sarà la futura politica espansionistica romana:

 

- si provoca un popolo alla guerra (tutti i mezzi sono leciti - in assenza di una ragione, si costruisce un pretesto) e la si vince in un modo o nell'altro

 

- se la supremazia romana è schiacciante, si colonizza direttamente il territorio nemico "perdonando i vinti" con la loro integrazione nella vita sociale dei conquistatori (?)

 

- altrimenti gli si propone prima un'alleanza, al fine di "creare un solo popolo", rendendo così i territori acquisiti "di entrambi", come pure, teoreticamente, quelli romani

 

- ma il governo di questi ultimi rimane a Roma, dove viene trasferito anche il governo dei nuovi territori... (mica male!).

 

 

 

 

 

"Gens Tituria", moneta romana dell'89 aC: a sinistra il fronte raffigurante Tito Tazio, Re di Roma e collega di Romolo, sul retro la scena di due Romani che rapiscono due donne sabine.

 

 

Il fatto del breve periodo iniziale, un anno, di co-governo Roma testimonia una reciproca e sicuramente motivata diffidenza tra le popolazioni "fuse" per il rischio di favoreggiamenti nel difficile processo di integrazione fra le diverse etnie.

 

Perché di diverse etnie già all'origine - anche se il "ratto" vuole metterne in evidenza solo una, quella sabina - non ce ne sono due, ma tre, indirettamente provato dal nuovo ordinamento che si cerca di dare alla città organizzando i suoi abitanti in "tribù"

 

 

Nonostante tutti i successivi sforzi di cancellare nei secoli ogni loro traccia, questa è la prima prova storica della presenza degli Etruschi a Roma almeno fin dagli inizi, se non ancora prima (!), proprio nella zona dove Roma verrà edificata.