Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Redazione e informazione

 

 

Vai al sito Cultura e società

 

Vai al sito Natura e ambiente

 

Vai al sito  Turismo e tempo libero

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

UnionTuscia™, l'Unione degli Imprenditori della Tuscia Romana™

La progettualità di UnionTuscia – Nel nostro piccolo possiamo fare grandi cose

Il materiale originale in questa pagina è © Luciano Russo e Bruno Panunzi: la Redazione ringrazia gli autori per averne autorizzato la riproduzione, la rielaborazione, l'adattamento e la pubblicazione nel portale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tuscia Valley Approfondimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il marketing territoriale – Perché e come promuovere la Tuscia Romana (continua)

Gli attori e l'azione

Tutto quello che porta frutto viene dal basso

 

Il marketing territoriale – Perché e come promuovere la Tuscia Romana
L’analisi e la pianificazione delle azioni
Gli attori e l'azione
Tutto quello che porta frutto viene dal basso
R.S.V.P. – Répondez, s'il vous plaît

Gli strumenti

 

 Pagina di origine

 

Bruno Panunzi Una presentazione

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

 

Il marketing territoriale – Perché e come promuovere la Tuscia Romana (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gli attori e l'azione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutto quello che porta frutto viene dal basso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La pianificazione strategica del territorio inizia con il creare un clima interpersonale di reciproca fiducia, per poi far convergere queste complesse interazioni in un unico sistema, capace di condividere visioni, implementarle e trasmetterle all'esterno.

 

Per dare identità ad un sistema produttivo locale occorre la capacità, volontà e tenacia di costruire pazientemente un tessuto di relazioni a vari livelli: una rete della struttura produttiva, un’offerta organizzata di servizi e validi contatti con la Pubblica Amministrazione (vedi il lavoro iniziale dell’Unione).

 

 

Vera competenza è saper fare, voler fare e fare, quindi dedicarsi ad un tale comune progetto già avvia la competitività del sistema, pre-requisito indispensabile per qualsiasi azione di marketing territoriale.

 

Se è fondamentale coinvolgere il più ampio numero di soggetti locali possibile nel progetto, altrettanto importante è una funzione centralizzata di coordinamento per:

 

 

 

 

 

- individuare rilevanti fonti di informazione,

- definire il contesto generale degli interventi,

- individuare le aree strategiche su cui focalizzare le risorse,

- definire gli obiettivi prioritari da raggiungere,

- definire le più opportune ed adeguate modalità di implementazione,

- definire il calendario di lavoro con uno stretto controllo delle fasi e dei tempi stabiliti,

- contattare, coinvolgere e mantenere il contatto con e tra tutti i soggetti interessati,

- individuare, affrontare e risolvere gli inevitabili conflitti.

 

 

Le caratteristiche di tale soggetto coordinante  possono essere scelte secondo due modalità complementari:

 

- la creazione di una "super-authority" che inglobi tutte le competenze, eliminandone duplicazioni ed autonomia a livelli inferiori;

 

- una libera collaborazione intercomunale e interprovinciale, normalmente sotto forma di Consorzio (vedi ISI - Impresa Sviluppo Innovazione) che attui una programmazione negoziale.