Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Redazione e informazione

 

 

Vai al sito Cultura e società

 

Vai al sito Natura e ambiente

 

Vai al sito  Turismo e tempo libero

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

UnionTuscia™, l'Unione degli Imprenditori della Tuscia Romana™

La progettualità di UnionTuscia – Nel nostro piccolo possiamo fare grandi cose

Il materiale originale in questa pagina è © Luciano Russo e Bruno Panunzi: la Redazione ringrazia gli autori per averne autorizzato la riproduzione, la rielaborazione, l'adattamento e la pubblicazione nel portale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tuscia Valley Approfondimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il marketing territoriale – Perché e come promuovere la Tuscia Romana (continua)

L’analisi e la pianificazione delle azioni (continua)

Il Piano di Marketing Territoriale

 

Il marketing territoriale – Perché e come promuovere la Tuscia Romana
L’analisi e la pianificazione delle azioni
La domanda e l'offerta
L'analisi
La pianificazione
Il Piano di Marketing Territoriale

Gli attori e l'azione
Gli strumenti

 

 Pagina di origine

 

Bruno Panunzi Una presentazione

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

 

Il marketing territoriale – Perché e come promuovere la Tuscia Romana (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’analisi e la pianificazione delle azioni (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Piano di Marketing Territoriale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per poter parlare di Marketing Territoriale dobbiamo dar risposta a tre fondamentali domande:

 

 

1. È davvero possibile lavorare su unterritorio come se fosse un'impresa o una "merce"?

 

Sì e no - sì, nel senso che anche un territorio è comunque "vendibile", ha "valori" appetibili per potenziali "clienti" - no, perché non è qualcosa di omogeneo e unitario, ma composto da realtà ed attori i cui interessi possono essere divergenti o addirittura conflittuali.

 

 

2. Analizzati e definiti struttura e punti di forza e di debolezza, su cosa deve puntare una strategia di marketing territoriale per avere successo?

 

Alla individuazione di pochi e definiti segmenti di mercato, un target di utenti da raggiungere, alcuni precisi interventi primari da attuare perché necessari per rafforzare l'offerta.

 

 

3. Qual'è lo strumento chiave di una eventuale azione di marketing territoriale?

 

Il marketing territoriale "è" innanzitutto un'attività comunicativa, rivolta tanto all'interno quanto all'esterno del territorio, per potersi tradurre in azioni organizzative e di cooperazione tra i soggetti locali, per poter riuscire ad attirare potenziali utenti.

 

 

 

 

 

 

Un Piano di Marketing Territoriale nasce da una rilevante mappatura stratificata del territorio e si orienta a soddisfare le priorità della domanda.

 

 

Le peculiarità del Piano di Marketing Territoriale sono, a differenza di normali piani di marketing per le imprese, almeno tre, in quanto:

 

 

riguarda l'intero sistema produttivo di un territorio, focalizzando la gamma selettiva di quei prodotti primari "tipici" del territorio - beni, servizi, e competenze - che rendano l'offerta la più competitiva possibile e di quelli, strumentali o secondari, che meglio contribuiscano ad ottimizzare la fruibilità del territorio da parte di potenziali utenti o clienti;

 

 

non è modificabile a breve termine - ad esempio attraverso classici mix di politiche di prodotto, prezzo o distribuzione, che si adattino rapidamente a cambiamenti di mercato - in quanto si basa sul processo a lungo termine di una successiva specializzazione di un territorio e dei suoi Comuni, di una paziente individuazione e conseguente modellamento di nicchie di eccellenza, di una creazione di originale identità e quindi di più incisiva e facilitata comunicabilità;

 

 

- la sua azione più significativa è dunque la politica di comunicazione, per far conoscere la presenza di villaggi imprenditoriali connessi a reti produttive e commerciali di attività simili, affini o complementari.