Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Redazione e informazione

 

 

Vai al sito Cultura e società

 

Vai al sito Natura e ambiente

 

Vai al sito  Turismo e tempo libero

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

UnionTuscia™, l'Unione degli Imprenditori della Tuscia Romana™

La progettualità di UnionTuscia – Nel nostro piccolo possiamo fare grandi cose

Il materiale originale in questa pagina è © Luciano Russo e Bruno Panunzi: la Redazione ringrazia gli autori per averne autorizzato la riproduzione, la rielaborazione, l'adattamento e la pubblicazione nel portale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tuscia Valley Approfondimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il marketing territoriale – Perché e come promuovere la Tuscia Romana (continua)

L’analisi e la pianificazione delle azioni

La domanda e l'offerta

L'analisi

La pianificazione

 

Il marketing territoriale – Perché e come promuovere la Tuscia Romana
L’analisi e la pianificazione delle azioni
La domanda e l'offerta
L'analisi
La pianificazione
Il Piano di Marketing Territoriale

Gli attori e l'azione
Gli strumenti

 

 Pagina di origine

 

Bruno Panunzi Una presentazione

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

 

Il marketing territoriale – Perché e come promuovere la Tuscia Romana (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’analisi e la pianificazione delle azioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La domanda e l'offerta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per il territorio, protagonista del proprio sviluppo e nuovo soggetto attivo sul mercato delle opportunità di investimento, fare Marketing Territoriale significa riorganizzare la propria “offerta” (infrastrutture, incentivi economici, ospitalità e permeabilità sociale, stabilità istituzionale) per attrarre investimenti a sostegno delle strategie di sviluppo locale, sempre più orientato alla domanda e attento alla sua immagine.

 

Questo presuppone a sua volta la creazione di una "politica dell'accoglienza" e la promozione attiva del sistema territoriale, il quale, se non c’è, va fatto.

 

 

Il Marketing Territoriale è dunque un mix di tre azioni:

 

- finalizzazione delle politiche territoriali alle esigenze delle imprese locali e alle aspettative di operatori economici esterni da attrarre;

 

- ridefinizione delle procedure amministrative per soddisfare a livello sia di quantità che di qualità tutti i potenziali fruitori del prodotto “territorio”;

 

- promozione attiva del prodotto “territorio”, con caratteristiche e prospettive ben definite, per renderlo sempre più conosciuto ed appetibile.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'analisi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pianificare il futuro del territorio senza conoscerne a fondo la realtà, rischia di produrre solo astrazioni o, al meglio, azioni cosmetiche senza impatto duraturo.

 

 

Oltre alla realtà interna del territorio, il lavoro di analisi comprende anche quella del contesto esterno:

 

- l’analisi interna serve a posizionare il territorio sui potenziali mercati, facendo leva su fattori come identità, caratteristiche e capacità;

 

- l’analisi esterna aiuta ad una visione del contesto in cui si va ad agire, valuta situazioni, cambiamenti e tendenze, riferisce ad esperienze simili di altri.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La pianificazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il recupero o la ricostruzione di un’identità porta a riscoprire e valorizzare peculiarità ignorate e capacità dimenticate, rende il territorio comunicabile, aiuta a riconoscerne i limiti, cioè le reali potenzialità:

 

Una mappatura delle iniziative di sviluppo progettate o in essere, permette inoltre di non partire da zero, ma di integrare risorse materiali ed immateriali già attive.

 

I risultati congiunti dell’analisi interna e di quella esterna costituiscono la base per sviluppare obiettivi strategici prioritari, realistici e quantificabili.

 

 

Una strategia di successo individua poi pochi segmenti di mercato ed un target di riferimento, definisce le modalità delle azioni con cui raggiungere gli obiettivi in rapporto alle risorse disponibili e prevede sempre strategie di riserva.