Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Redazione e informazione

 

 

Vai al sito Cultura e società

 

Vai al sito Natura e ambiente

 

Vai al sito  Turismo e tempo libero

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

UnionTuscia™, l'Unione degli Imprenditori della Tuscia Romana™

La progettualità di UnionTuscia – Nel nostro piccolo possiamo fare grandi cose

Il materiale originale in questa pagina è © Luciano Russo: la Redazione ringrazia l'autore per averne autorizzato la riproduzione, la rielaborazione, l'adattamento e la pubblicazione nel portale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tuscia Valley Approfondimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il boom dell'“incubazione” (continua)

I BIC Europei

L'iniziativa comunitaria "B2 Europe" o "Business To Europe"

 

Il boom dell'“incubazione”
Un fenomeno che nasce in America
I BIC Europei
L'iniziativa comunitaria "B2 Europe" o
"Business To Europe"
L'associazione EBN – "The European BIC Network"
I BIC – "Business Innovation Centres"

 

 Pagina di origine

 

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

 

Il boom dell'“incubazione” (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I BIC Europei

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'iniziativa comunitaria "B2 Europe" o "Business To Europe"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La B2 Europe viene lanciata su proposta della Commissione Europea – Direzione Generale Imprese e Industria - a favore della creazione, l’innovazione e lo sviluppo di nuove aziende, in particolare micro, piccole e medie imprese, rappresentative dell’economia europea (queste vengono tuttora connotate con l'obsoleto acronimo "PMI", che non tiene affatto conto della nuova definizione europea delle imprese di piccola scala, comunque già valido da 1 gennaio 2005, che definisce la nuova "micro-impresa").

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scopo dell'iniziativa è favorire la costituzione di alleanze a livello regionale dei network comunitari, vale a dire armonizzare le attività di supporto alle PMI fornite nei Paesi Membri, tra gli altri, dalla ricca flora di "BIC" - "Business & Innovation Centres" o Centri di Innovazione Imprenditoriale, di "EIC" - "Euro Info Centres" o Centri Europei di Informazione, e di "IRC" - "Innovation Relay Centres" e così via.

 

Tutte queste reltà a servizio dei territori attraverso un supporto attivo agli imprenditori e alle attività di business delle imprese, avranno attraverso la B2 Europe un rafforzato impatto sulle economie locali e la qualità dei loro servizi avverrà in un’ottica di trasparenza e cooperazione tra i partner coinvolti, avendo come obiettivi ultimi la realizzazione di una strategia di assistenza alle imprese più completa e di maggiore soddisfazione, anzi gratificazione, del cliente.

 

 

L'iniziativa B2Europe si basa infatti sul principio che tutti i servizi di sostegno alle attività di business europeo e di innovazione dovranno essere disponibili a tutti gli interessati con modalità di accesso eque, semplici e rapide.

 

Le strutture BIC, EIC ed IRC aderenti alla rete, si impegnano a razionalizzare e rendere più efficaci i servizi di sostegno alle imprese in materia di internazionalizzazione, innovazione e trasferimento tecnologico: servizi alle micro, piccole e medie imprese interessate a vendere all’estero e a scambiare tecnologie con partner europei, servizi integrati, quindi, per l’innovazione imprenditoriale, l’avvio di partnership tecnologiche internazionali, la difesa dei diritti di proprietà intellettuale, l’accesso ai mercati esteri e l’aumento della competitività.