Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Redazione e informazione

 

 

Vai al sito Cultura e società

 

Vai al sito Natura e ambiente

 

Vai al sito  Turismo e tempo libero

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

UnionTuscia™, l'Unione degli Imprenditori della Tuscia Romana™

La progettualità di UnionTuscia – Nel nostro piccolo possiamo fare grandi cose

Il materiale originale in questa pagina è © Luciano Russo: la Redazione ringrazia l'autore per averne autorizzato la riproduzione, la rielaborazione, l'adattamento e la pubblicazione nel portale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tuscia Valley Approfondimento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il boom dell'“incubazione” (continua)

Un fenomeno che nasce in America (continua)

Veri incubatori e non

 

Il boom dell'“incubazione”
Un fenomeno che nasce in America
Un nuovo business a livello mondiale
Incubatori come "acceleratori" d'impresa"
Veri incubatori e non
Un programma di incubazione fa la differenza?
Storia e profili degli incubatori
I BIC Europei

 

 Pagina di origine

 

Luciano Russo – Una presentazione

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

 

 

Il boom dell'“incubazione” (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un fenomeno che nasce in America (continua)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Veri incubatori e non

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

C'è una pericolosa tendenza da parte delle strutture di incubazione, per lo più basata su propri interessi di autofinanziamento:

 

 

- se un incubatore, al fine di autoconfermare l'immagine del proprio ruolo e assicurare impiego al proprio personale, fosse tentato di creare progetti non proprio rilevanti, non proprio necessari, con prevedibili scarse possibilità di successo, diciamo non proprio "veri" progetti, sostenuti da conferenze  autocelebrative e convegni e articoli e stampati solo in minima parte divulgati e annunci pubblicitari...

 

Beh, questo va contro ogni principio fondante del sano uso di denaro pubblico;

 

 

- se un altro principio, quello stesso della rigorosa selettività di un incubatore, venisse messo da parte, e, pur di riempire i propri locali (e la propria cassa) si decidesse accogliere imprese non affatto o non del tutto qualificate per l'incubazione, ad esempio già formate ed operanti sul mercato, o continuare ad offrire anno dopo anno prolungamenti di contratti agevolati, manipolando il contesto competitivo locale dell'offerta di locali pubblici e privati ad uso imprenditoriale e creando inoltre seri scompensi competitivi a svantaggio delle imprese "non incubate"...

 

 

 

 

 

Beh, questo andrebbe contro la missione stessa dell'incubatore e contro ogni regola di mercato;

 

 

- se la terza tentazione dovesse farsi strada nei piani strategici di un incubatore, quella creare cioè zone di assoluto monopolio per se stesso, sovvenzionato economicamente con capitali pubblici, contro altri soggetti i quali privatamente cercassero di operare a favore delle imprese locali offrendo consulenze e servizi simili a quelli dell'incubatore...

 

Beh, questo in particolare non sarebbe solo preoccupante, ma scandaloso!