Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Cultura e società

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Internet, web, siti e blog

Cosa sono, a che servono, come funzionano e come ci cambiano la vita

Il materiale originale in questa pagina è © Luciano Russo: la Redazione ringrazia l'autore per averne autorizzato la riproduzione, la rielaborazione, l'adattamento e la pubblicazione nel portale

Pagina in costruzione: rinnovare la pagina con il browser per essere sicuri di visualizzarne la versione più recente

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il computer e la rete informatica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I "calcolatori" o macchine per "calcolare"

I primi "calcolatori" o in Inglese computer

 

I "calcolatori" o macchine per "calcolare"
I primi "calcolatori" o in Inglese
computer
L'evoluzione dei "calcolatori" è legata ai progressi tecnologici
L'informazione "digitale"
Il sistema di numerazione binario
Le prime codificazioni meccaniche di un linguaggio
Le rivoluzionarie applicazioni
Creare, leggere e salvare un documento digitale è tutta una questione di 0 e 1
La rete "informatica"
 

Le macchine calcolatrici meccaniche

Le macchine calcolatrici elettromeccaniche

La prima generazione di calcolatori elettronici

La seconda generazione di calcolatori elettronici

La terza generazione di calcolatori elettronici

La quarta generazione di calcolatori elettronici

Le nuove frontiere del calcolo automatizzato

I dischi magnetici

I dischi ottici

 

Pagina iniziale

Il telefono e la rete telefonica

La rete telematica

Internet

www – Il World Wide Web

Intelligenza ed apprendimento

Informazione e comunicazione

A misura d'uomo – Le rivoluzioni ergonomiche

Il linguaggio delle immagini

 

Luciano Russo – Una presentazione  

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

I “calcolatori” o macchine per “calcolare”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I primi “calcolatori” o in Inglese computer

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il "calcolo" matematico-astronomico facilitato dall'aiuto di macchine è un'idea che l'uomo ha perseguito fin dall'antichità.

 

La parola deriva dal latino calculum, cioè sassolino, una vera pietruzza o pallina di ceramica o piccolo oggetto che viene spostato su una macchina o congegno meccanico, appunto per questo denominato  "calcolatore" (facilmente associabile al cosiddetto "calcolo" renale).

 

 

 

 

 

 

 

 

Una immagine davvero suggestiva del monumentale "computer" di Stonehenge durante un'eclissi solare.

 

 

 

 

 

 

 

Tra le più antiche testimonianze di "macchine da calcolo" lo stesso complesso megalitico di Stonehenge, presso Amesbury, in Inghilterra, che, data la precisione della preparazione del terreno, del posizionamento delle pietre e dell'orientamento dell'intera costruzione, a ragione si suppone sia stato un vero strumento astronomico oltre che luogo di culto, una specie di enorme "calcolatore di pietra" eretto in più fasi per quasi un millennio, tra il 3100 e il 2200 aC, ma anche strumenti di calcolo molto più piccoli, come quelli usati dai babilonesi e risalenti al IV-III sec aC, le cosiddette "Tavolette di Salamina".

 

 

 

 

Famoso è il "meccanismo di Antikythera" o Anticitera, dall'isola greca nel Mar Egeo al cui largo viene ritrovato a quasi 50 metri di profondità nel 1900, il più antico calcolatore meccanico e planetario finora conosciuto, databile al 100-150 aC.

 

Un vero capolavoro meccanico dell'epoca, capace di calcolare traiettoria del sole, il suo sorgere e gli equinozi, fasi lunari, mesi e giorni della settimana, moto delle principali stelle e posizione di tutti e cinque i pianeti noti fino a quel momento...

 

Tutto attraverso il movimento sinergico di una ventina di ruote dentate posizionate eccentricamente su un pannello girevole...

 

 

 

 

 

 

 

 

Sopra e sotto, la macchina bronzea di Anticitera: in alto con il disegno sovrapposto del principio del meccanismo, e, in basso, a sinistra nel suo stato attuale, come conservata presso il Museo Archeologico Nazionale di Atene, e a destra in una splendida ed accurata, interamente funzionante ricostruzione.