Tradizione e Innovazione nella Tuscia Romana

Azione di Recupero Culturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito Cultura e società

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerca una parola nel portale | Ricerca avanzata | Indice di tutte le parole | Mappatura del portale | Gli ultimi aggiornamenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chi siamo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gli autori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Antonietta Pontanari – Una presentazione

 

Pagina di origine

I viaggi di Antonietta

Cina 2008

 

Prima pagina del sito

Mappa del sito

 

Prima pagina del portale  

Mappa del portale

Libro dei Visitatori

 

Antonietta Pontanari – Una presentazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nasce a Bracciano, Roma, nel 1945.

 

 

Dalla sua prima gioventù - da fine Anni Cinquanta ad inizi Anni Ottanta - si dedica completamente al bar di proprietà a gestione familiare insieme al fratello Socrate, la mamma Annunziata, purtroppo giovanissima vedova già dal 1949, e la cognata Maria Pia.

 

Il mitico "La Fiorita" è molto più che un bar, è il ritrovo della migliore gioventù locale, punto di riferimento per un'intera generazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ceduto la famiglia il bar, può finalmente concedere spazio al suo grande interesse e desiderio di conoscere nuovi luoghi e nuove culture.

 

Visita in lungo e largo l'Italia, poi i suoi viaggi la portano prima in Europa e si estendono a toccare Israele, Egitto, Cina...: tutto la attrae, la incanta e la sua compatta tutto documenta con attenta presenza ed estrema sensibilità - paesaggi, architetture, folklore, situazioni, personaggi.

 

 

Iscrittasi nel 1989 all’Associazione Fotocineamatori Bracciano partecipa attivamente alla realizzazione di reportage e documentazione delle manifestazioni culturali locali, come i Presepi Viventi, la famosa Passione di Cristo, l'Infiorata del Corpus Domini, i Cortei Storici, i Carnevali, le Sagre e le Feste Rionali.

Entrata in possesso di una compatta digitale nel 2005,
sviluppa ulteriormente la sua attività di fotografia non solo documentale, con intatta passione fino alla sua prematura scomparsa nel 2011.

 

 

Lascia al fratello Socrate, il quale tuttora lo cura, un archivio ricco di oltre 25.000 immagini, molte delle quali già all'origine in formato digitale o successivamente digitalizzate, da lui con generosa socialità messe a pubblica disposizione quale preziosa parte integrante del patrimonio culturale e della memoria collettiva dell'intera Comunità.

 

Grazie ad entrambi!